Il cielo è ancora sempre più blu: 35 anni fa moriva Rino Gaetano. Stasera festa grande a Roma per ricordare il cantautore

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Oggi non è solo la Festa della Repubblica, ma cade anche una tragica ricorrenza: sono 35 anni esatti che è morto un grande della musica italiana, l’eclettico Rino Gaetano.

Roma, la città che ha accolto e fatto crescere l’artista calabrese, dedica – come ogni anno – una serata all’autore di mille canzoni che restano in primo piano nel panorama cantautorale italiano. Stasera, in piazza Sempione a Roma, si terrà il Rino Gaetano Day con il concerto della Rino Gaetano Band, la cover band nata, molti anni fa, da un’idea di Anna Gaetano – sorella del cantautore – e di cui fa parte il nipote di Rino, Alessandro greyVision.

La RGB si esibirà al fianco di altri artisti: Massimo Di Cataldo, Marco Ligabue, Gianmarco Dottori e kuTso. Sul palco quest’anno anche l’eclettico ed esilarante Andrea Rivera.

Rino Gaetano è scomparso a soli 30 anni di età per un incidente stradale a Roma, il 2 giugno 1981. Una delle novità dell’edizione 2016 del tributo alla sua memoria sarà l’esibizione dei cantanti di altre due cover band del cantautore, Paolo Petrini per i Vili Maschi e Alessandro Cantafio per i Figli Unici.

Quest’anno – proprio in occasione del quarantesimo anniversario dall’uscita dell’album ‘Mio fratello è figlio unico’ – interverrà anche il regista Daniele Luchetti che, con successo, diresse il film a lui dedicato. Questa edizione, come le precedenti, abbraccerà una causa sociale legandosi ad Emergency, che sarà presente in piazza e sul palco con alcuni volontari.