Il dj spagnolo che aggrediva passanti a Milano è tornato in Spagna. Doveva essere ricoverato in una struttura psichiatrica a Varazze

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il dj spagnolo arrestato perché aggrediva passanti a Milano ora si trova in Spagna. Nicolas Aitor Orlando Lecumberri, 23 anni, giovedì scorso era sparito dopo essere stato scarcerato per raggiungere una comunità psichiatrica a Varazze, in Liguria. Il “gip di Milano Livio Cristofano” non ha disposto “alcun servizio di scorta dal carcere al luogo degli arresti domiciliari” in una clinica psichiatrica: hanno spiegato i suoi legali, gli avvocati Alessia Generoso e Francesco Brignola. I genitori hanno fatto sapere che si trova a San Sebastian, la città della famiglia, ricoverato in clinica. Da chiarire il motivo dell’assenza di una scorta.

Acquisirà gli atti anche il ministero della Giustizia guidato da Andrea Orlando: “Non so se il giudice si sia dimenticato la scorta o abbia ritenuto non utile il provvedimento. Come avviene in questi casi”, ha spiegato il ministro, “i miei uffici stanno acquisendo gli atti per capire cosa sia successo”. Il ragazzo è finito nel mirino per una ventina di aggressioni, apparentemente immotivate, ai passanti che fermava con la scusa di chiedere loro indicazioni stradali. Smentita l’ipotesi del “knockout game”.