Il ghetto romano dell’ex Penicillina ha le ore contate. Salvini conferma che l’operazione di sgombero potrebbe avvenire lunedì

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Tutto pronto per lo sgombero. Il ghetto dell’ex Penicillina ha le ore contate. Lo ha ribadito, anche ieri, lo stesso ministro dell’Interno Matteo Salvini ai microfoni di Rtr 99, facendo riferimento proprio all’ex fabbrica di via Tiburtina, uno degli immobili occupati e inclusi nella lista prioritaria stilata dalla prefettura di Roma per la restituzione dei beni ai proprietari. L’operazione di sgombero potrebbe avvenire probabilmente lunedì. Già 32 persone, che vivevano in quell’edificio, sono state portate via e accolte da quattro associazioni grazie al circuito di accoglienza messo in moto da Roma Capitale. E se dal lato ordine pubblico tutto sembra sotto controllo il rebus più complicato è quello che dovrà risolvere il Campidoglio: sistemare le oltre 600 persone che stavano lì.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA