Il Governo accelera sulla revoca delle concessioni ad Autostrade. Conte: “Il dossier va chiuso. La proposta transattiva di Aspi non è accettabile”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Basta tentennamenti. Su Autostrade la parola d’ordine è “chiudere il dossier”. Il premier Giuseppe Conte accelera e tira dritto. “Per quanto riguarda Autostrade, ho già detto ai ministri competenti che bisogna chiudere il dossier il prima possibile, perché ce lo stiamo trascinando da un po’ di tempo ed è un’incertezza che deve avere termine”, spiega il premier, intervistato da Fanpage, confermando che il governo considera conclamate le inadempienze. Nello specifico, aggiunge il no definitivo alla proposta fatta da Aspi, ovvero un piano di circa 2,9 miliardi di euro, tra sconti tariffari e “contributi” allo sviluppo di infrastrutture. “La proposta transattiva di Autostrade per l’Italia non è accettabile da parte del governo – conclude Conte – a questo punto il dossier va chiuso”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Ci mancava il regalo ai mafiosi

Partito come un venticello, il soffio della restaurazione sta diventando un tornado. Draghi a Palazzo Chigi ne è di per sé il sigillo di garanzia, ma siccome il suo è definito da stampa e poteri forti il “Governo dei migliori”, c’è chi ha deciso di

Continua »
TV E MEDIA