Il Governo perde un pezzo e dopo il Quirinale sarà rimpasto. Lascia il ministro Lanzetta, presto via libera a tre tecnici di area Forza Italia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il ministro per gli Affari regionali Maria Carmela Lanzetta ha rassegnato le dimissioni, accettando l’incarico di assessore nella giunta della Regione Calabria guidata da Mario Oliverio. La Lanzetta, ex sindaco di Monasterace, già oggetto di ripetute minacce, spiega così la sua decisione: “Così posso dare un contributo alla mia Regione in un rilancio politico, civile e istituzionale. Metterò tutto il mio impegno e la passione nel nuovo incarico in una fase cruciale per le scelte che determineranno il futuro dello sviluppo economico e sociale della Calabria”.
Il premier Renzi l’ha ringraziata, ma in realtà in pochi ne sentiranno la mancanza. Anzi, addirittura, più di qualcuno ha confessato di essersi perfino dimenticato dell’esistenza del ministro. Questa uscita di scena può dare il via al rimpasto che il Governo dovrà fare a breve. Anche in seguito agli accordi siglati nel Patto del Nazareno. Dopo il Quirinale via libera ai nuovi ministri. Sta prendendo forma la soluzione di nuove entrate di tecnici vicini all’area di Forza Italia. Il Renzusconi così può durare fino alla fine della Legislatura.