Il Governo prevede un calo del Pil sotto la doppia cifra. Conte: “Questo ci conforta molto. Una parte cospicua della popolazione è in grande sofferenza”

dalla Redazione
Politica

“L’Italia sta dimostrando resilienza anche economica. Prevediamo un calo pesante del Pil, ma ragionevolmente, saremo sotto la doppia cifra e questo ci conforta molto”. E’ quanto ha detto il premier Giuseppe Conte nel corso della conferenza stampa, al termine dell’incontro, a Palazzo Chigi, con la Presidente della Confederazione svizzera, Simonetta Sommaruga.

“Se consideriamo che nell’ultimo ventennio siamo sempre cresciuti al di sotto della media europea – ha aggiunto il presidente del Consiglio -, possiamo dire oggi che la situazione è molto pesante, ma abbiamo delle note positive. Certo siamo in una situazione complicata, difficile, con una parte cospicua della popolazione in grande sofferenza, e questo lo sappiamo bene”. Conte ha poi precisato che questa mattina “c’è stato un vertice di maggioranza, siamo impostando la Nadef, ma stiamo anche impostando un percorso più ampio e lungo termine”.

“Alcuni cittadini italiani ancora aspettano la cassa integrazione. Su questo – ha detto Conte -, il presidente dell’Inps, io e tutti noi dobbiamo lavorare per risolvere questo problema velocemente, perché vuole dire che c’è un lavoratore, una famiglia, che non ha mezzi di sostentamento. Non va bene dire che milioni di lavoratori hanno preso la cassa integrazione e un numero contenuto no. Quel numero contenuto sono persone che non hanno un sostentamento per loro e per le loro famiglie. Voglio anche ringraziare tutti gli imprenditori che hanno anticipato la cassa in deroga ai lavoratori. Questo è davvero un gesto che rende grande la comunità italiana”.