Il Pd non vuole la crisi. Zingaretti: “Il Governo va rilanciato, non destabilizzato. Serve un impegno collegiale. No a rotture nella maggioranza”

NICOLA ZINGARETTI
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Sono mesi che il Pd chiede apertamente e lavora per un rilancio dell’azione di governo, in sintonia con tutti gli alleati. L’obiettivo era ed è quello di un rafforzamento della maggioranza attorno al Presidente Conte e, come avevamo deciso insieme, il varo di un ‘patto di legislatura’ per dare alla maggioranza una visione definita ed unitaria del cambiamento necessario all’Italia. La parola d’ordine è costruire, contribuire ad aprire una fase nuova insieme”. E’ quanto afferma il segretario del Pd, Nicola Zingaretti, in una nota approvata dalla segreteria nazionale del partito che si è svolta nel pomeriggio in videoconferenza

“Rimaniamo contrari – aggiunge il leader dem – a posizioni politiche che risultano incomprensibili ai cittadini e rischiano di aggravare il distacco tra società e istituzioni e che nel nome del rilancio rischiano di destabilizzare la maggioranza di governo. Nel periodo della pandemia e della campagna vaccinale, nel pieno della discussione del progetto di Recovery, devono prevalere l’innovazione ma insieme ad uno spirito unitario. Siamo convinti che affrontare con efficienza la pandemia, aprire una stagione di rinascita e investimenti per il lavoro e l’economia sia doveroso e possibile con un impegno collegiale e senza rotture all’interno della maggioranza che inevitabilmente ritarderebbero l’attuazione di politiche utili al Paese. Contribuiremo a questo sforzo e sosteniamo in tutte le sedi queste posizioni, convinti che al Paese vada evitata una crisi dagli sviluppi davvero imprevedibili”.