Il Pd si scatena contro Casalino per nascondere le faide interne. Per l’ex portavoce di Conte tra i dem ci sono cancri da estirpare. Poi si è scusato ma è montato un caso

ROCCO CASALINO
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Sembra incredibile eppure c’è chi strumentalizza una frase pronunciata con eccessiva leggerezza da Rocco Casalino e da lui stesso immediatamente rettificata, per spostare l’attenzione dei problemi che stanno mettendo in crisi il Partito democratico e buttarla in caciara. È accaduto ieri quando il grillino, intervenendo alla trasmissione Oggi è un altro giorno su Rai 1, si è lanciato in una spericolata critica ai dem affermando che “nel Pd ci sono persone straordinarie come Nicola Zingaretti e Dario Franceschini, ma ci sono dei cancri che vanno estirpati”.

Parole che hanno sollevato un polverone nonostante Casalino, nella stessa diretta, aveva aggiustato il tiro. “Mi sono già scusato in diretta per la mia frase che è stata oggettivamente infelice, soprattutto per l’espressione usata” ha spiegato l’uomo affermando che “ciò che volevo dire è che il Pd è una comunità fatta di tante persone straordinarie ma che al suo interno, purtroppo, ci sono alcune persone che lavorano per distruggere ciò che tutti gli altri costruiscono con fatica e sacrificio, che per una mera lotta di potere minano il concetto più nobile del fare politica”.

In un Paese normale sarebbero bastate queste scuse per chiudere il caso e invece dal Pd sono partiti gli attacchi alludendo a mancanza di rispetto nei confronti dei malati oncologici. Critiche che, in realtà, sembrano il maldestro tentativo di distrarre l’attenzione dai problemi che sconquassano il partito e che nei giorni scorsi sono stati denunciati dall’ex segretario dei dem Zingaretti.