Il renziano De Caro a un passo dal guidare l’Anci. Il Pd unito punta sul sindaco di Bari. E si tratta con Lega e Cinque Stelle

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Pochi giorni ancora e l’Anci – Associazione nazionale dei comuni italiani, avrà il suo nuovo presidente. Una partita tutta interna al Partito democratico che La Notizia ha già in parte anticipato. A quanto pare, la quadra in casa dem è stata trovata. Molto probabilmente, infatti, il Pd arriverà all’assemblea barese del 12 ottobre con una candidatura unitaria. I nomi in lizza erano rimasti due: il renziano Antonio De Caro, sindaco di Bari, e Enzo Bianco, primo cittadino di Catania. Dopo che il sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, fresco di nomina quale responsabile nazionale Enti locali del Pd, aveva ritirato la sua candidatura. “L’intesa è stata raggiunta, il Partito democratico ha scelto all’unanimità De Caro – ha anticipato a La Notizia un insider dell’Anci – In queste ore, però sono in corso le trattative con Lega e Cinque Stelle”. Proprio il Movimento è lo scoglio più duro da superare. “La posizione è stata già espressa nei giorni scorsi sul blog di Grillo – ha spiegato il sindaco M5s di Ragusa, Federico Piccitto – Di sicuro ci sarà un momento di confronto con gli altri miei colleghi. Ma personalmente posso solo dire che l’Anci deve cambiare. Se vuole rimanere la diretta emanazione del partito di Governo, non mi interessa”. In merito all’elezione del nuovo presidente, poi, è tranchant: “Se già ci sono dei nomi connotati politicamente si parte male. La forza dei numeri non può continuare a essere l’unico criterio.  Altro discorso, invece, se si cominciasse a ragionare su ruoli di controllo e verifica dell’attività dell’Associazione”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La Giustizia che fa paura alla Lega

Chi avesse ancora dubbi su uno dei motivi per cui il Governo Conte è stato fermato proprio il giorno prima che l’allora ministro Bonafede facesse il punto sulla riforma della Giustizia, senta bene le parole dette ieri da Salvini: “Questo Parlamento con Pd e 5

Continua »
TV E MEDIA