Il senatore Toninelli sbugiarda Fontana sul camicigate. Per il grillino, carte alla mano, il governatore non poteva non sapere

dalla Redazione
Politica

Dopo le ultime notizie sul camicigate, il senatore Danilo Toninelli con una nota va all’attacco di Attilio Fontana. “Mentre leggiamo dalla Procura di Milano che c’è il diffuso coinvolgimento di Fontana in ordine alla vicenda dei camici, accompagnato dalla evidente volontà di evitare di lasciare traccia del suo coinvolgimento mediante messaggi scritti, non possiamo dimenticare la reazione del governatore che quando scoppiò la vicenda ebbe il coraggio di sostenere che non ne sapeva nulla”, commenta Toninelli. Lo stesso sottolinea anche che “la cosa più raccapricciante di tutta questa vicenda, è pensare che mentre in Lombardia ci si ammalava e si moriva per il Covid-19, anziché preoccuparsi di questo il governatore pensava a tutt’altro”.

In conclusione il grillino ha spiegato anche che ad ogni modo “le indagini faranno il loro corso, certo è che se Fontana dovesse risultare colpevole, sarà davvero difficile spiegare che mentre medici e operatori sanitari lottavano giorno e notte contro il Covid-19 in Regione c’era chi pensava a cosa precisamente? Mentre altri ancora cercavano di fare che cosa? Lucrare su questa tragedia?”.