Il Tar dà ragione al Comune di Roma. Rigettato il ricorso di Repas sui buoni spesa distribuiti durante il lockdown. Raggi: “Abbiamo agito in modo corretto e trasparente sostenendo chi era in difficoltà”

VIRGINIA RAGGI

“Il Tar ci ha dato ragione confermando che sui buoni spesa distribuiti dal Comune durante il lockdown abbiamo agito in modo corretto e trasparente. Il tribunale ha infatti rigettato il ricorso di Repas sottolineando la correttezza e totale imparzialità di Roma Capitale sull’affidamento della fornitura dei ticket”. E’ ha scritto il sindaco di Roma in un post sulla sua pagina Facebook la sindaca di Roma, Virginia Raggi.

“Abbiamo agito – spiega la sindaca – in uno dei momenti più difficili e delicati dell’emergenza dando una risposta concreta e tempestiva a tanti cittadini in difficoltà: siamo stati i primi in Italia a mettere in pagamento i buoni spesa, introducendo tra l’altro la possibilità di erogare i ticket tramite una App per telefoni. Abbiamo iniziato a distribuire i buoni spesa pochi giorni dopo l’annuncio del presidente del Consiglio Giuseppe Conte”.

“Abbiamo infatti immediatamente anticipato i 15 milioni di euro necessari per avviare le procedure. Era assolutamente necessaria un’azione rapida – ha concluso la Raggi – che desse sostegno alle famiglie e a chi era in difficoltà economiche. Lo abbiamo fatto in modo chiaro e trasparente”.