Il vaccino Sputnik V sarà prodotto in Lombardia a partire da luglio. I russi siglano il primo accordo europeo con Adienne Pharma

SPUTNIK
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Firmato il primo accordo in Europa tra il fondo governativo russo e la società Adienne Pharma & Biotech per la produzione in Italia del vaccino Sputnik V”. È quanto ha annunciato la Camera di Commercio Italo-Russa a proposito della produzione del vaccino anti-Covid russo.

“Nelle scorse ore – riferisce la stessa Camera di Commercio – l’amministratore delegato del Russian Direct Investment Fund (Rdif), Kirill Dmitriev, ha confermato di aver raggiunto un accordo con l’azienda Adienne Pharma & Biotech per la produzione dello Sputnik V in Italia, siglando il primo contratto europeo per la produzione locale del vaccino. La partnership permetterà di avviare la produzione già dal mese di luglio 2021″.

Adienne Pharma & Biotech, azienda farmaceutica svizzera, ha una centro di produzione in Lombardia. Ovviamente, come ha precisato a Bloomberg il presidente di Adienne Pharma, Antonio Francesco Di Naro, l’avvio della produzione dipenderà dall’approvazione del vaccino Sputnik V da parte dell’Ema, che sta già valutando il farmaco (leggi l’articolo) e dell’Aifa.