Sull’immigrazione Bruxelles come Ponzio Pilato. Ferrara (M5S): “Juncker ha sparato cifre a caso. Pensa che elargendo qualche mancetta all’Italia l’Europa possa lavarsene le mani”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Juncker come Ponzio Pilato. “A Che tempo che fa, Juncker ha sparato cifre a caso. Pensa, forse, che elargendo qualche mancetta all’Italia – che ha sempre sostenuto il peso economico maggiore – per la gestione dei flussi migratori l’Europa possa lavarsene le mani e girare la faccia dall’altra parte”. L’affondo è dell’eurodeputata M5S, Laura Ferrara (nella foto). “La Commissione Ue in questi anni avrebbe dovuto lavorare per presentare una proposta seria di modifica del regolamento di Dublino, che contenesse un meccanismo di ripartizione obbligatoria e automatica dei richiedenti asilo tra gli Stati membri”. E invece? Solo una proposta di facciata. “L’era dei Ponzio Pilato europei è finita – conclude la Ferrara -. Il 26 maggio insieme ai cittadini inizieremo a cambiare questa Europa”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Lega & soci altamente inquinanti

Mentre in Germania per la prima volta i Verdi superano nei sondaggi i conservatori della Merkel, in Italia una destra rimasta all’uomo di Neanderthal fa disperatamente opposizione per non inserire la difesa dell’ambiente nella Costituzione. La proposta sostenuta fortemente dai 5 Stelle è stata sotterrata

Continua »
TV E MEDIA