Immigrazione, Mogherini porta l’emergenza sul tavolo Onu: “Problema di sicurezza, non soltanto umanitario”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

L’emergenza immigrati continua. E sembra ancora difficile, nonostante gli annunci, che possa essere raggiunta una soluzione entro tempi brevi. “La situazione nel Mediterraneo è senza precedenti ed eccezionale per questo serve una risposta eccezionale, immediata e coordinata”, afferma l’Alto rappresentante per la politica Estera e di Sicurezza europea, Federica Mogherini, parlando davanti al Consiglio di sicurezza dell’Onu riunito per discutere l’emergenza immigrazione. “Quello del flusso di migranti nel Mediterraneo non solo è un’emergenza umanitaria, ma anche una crisi di sicurezza. E noi siamo qui per agire e per agire subito. Per noi è un dovere morale”.

L’EUROPA SI SVEGLIA?
Dall’Europa sono giunte nuove rassicurazioni. Il problema è  che anche in passato ne sono giunte sempre molte, quando poi sarebbero dovute essere tradotte in fatti non si è mai andati al dunque. Detto questo, ci auguriamo sia la volta buona davvero. “L’Unione europea è pronta a fare la propria parte assumersi le proprie responsabilità, anche se non è sempre stato così, lo riconosco”, afferma la Mogherini, “L’Ue può fare molto, faremo molto, ma non lo faremo da soli. E’ importante che Ue e Unione Africana possano lavorare in stretta collaborazione. Aiutateci a salvare vite umane e a smantellare le organizzazioni criminali”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA