Immigrazione senza fine. Sbarcati sulle coste siciliane altri 241 profughi. Arrestati due scafisti: il comandante si finge passeggero, ma viene smascherato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il comandante prima finge di essere un passeggero, riferendo di voler riconoscere gli scafisti, poi viene smascherato e rende una piena confessione. Sono stati identificati così, dalla Polizia di Ragusa, tre uomini accusati di essere gli scafisti di un barcone con a bordo circa 241 migranti sbarcati ieri. Due sono stati arrestati, mentre un terzo, minorenne, è stato denunciato. Il comandante del gommone, forse per sviare le indagini, aveva detto ai poliziotti di voler esser ascoltato come testimone, ma poi, davanti alle contraddizioni del suo racconto, è crollato, ammettendo le sue responsabilità. Mediamente, i migranti hanno pagato mille dollari a testa per il loro “viaggio della speranza”.