Imprenditore nullatenente con villa, yacht e auto di lusso. Sequestro per oltre 2 milioni e mezzo a Roma

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Risultava quasi nullatenente, eppure aveva una villa con piscina sulla Cassia, a Roma, auto di lusso, yacht e molto altro. Un imprenditore ha quindi subito un sequestro per beni pari a 2 milioni e mezzo di euro dopo le indagini patrimoniali condotto Tribunale di Roma. Il decreto è stato eseguito dal Nucleo investigativo del Comando provinciale della Capitale. L’imprenditore aveva già dei precedenti penali con sentenze di condanna per i reati di ricettazione, detenzione illegale di armi e munizioni, truffa, ma anche acquisto, detenzione e trasporto di sostanze stupefacenti.

Il provvedimento di sequestro è stato adottato dopo la richiesta avanzata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Roma che ha valutato la pericolosità sociale del destinatario della misura. Gli investigatori hanno infatti rilevato la disparità tra i beni di cui l’uomo ha usufruito negli anni e il reddito dichiarato al fisco da lui e dalle persone presenti nel suo nucleo familiare.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Le nomine per tutte le stagioni

Evitando le buche più dure – vedi le parole gravissime del sottosegretario Durigon – Draghi si tiene buono il Parlamento fotocopiando senza il fuoco di sbarramento visto con Conte la stessa prudenza sulla pandemia del suo predecessore. Merito di una situazione sanitaria che migliora, ma

Continua »
TV E MEDIA