Incendi, Mattarella sorvola le zone della Sardegna colpite dai roghi: “Chi se ne è reso colpevole ha sulla coscienza una gravissima responsabilità”

Incendi Mattarella
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, fa sapere una nota del Quirinale, ha visitato questa mattina “la base dell’Aeronautica Militare di Alghero” e “successivamente, a bordo di un elicottero, ha sorvolato le zone dell’Oristanese colpite dai gravissimi incendi di fine luglio”.

“Vedere direttamente la devastazione provocata dagli incendi – ha detto Mattarella – fa comprendere l’immensa portata dei danni provocati alla vita dei comuni colpiti e al loro territorio e del pregiudizio arrecato al futuro dei giovani. Chi se ne è reso colpevole ha sulla coscienza una gravissima responsabilità”.

Curcio in missione in Calabria: “La situazione migliora”

“Stiamo registrando un certo miglioramento degli incendi, da prendere sempre con estrema cautela. Le temperature ci aiutano e le richieste al momento risultano essere gestibili e coperte, per quel che riguarda la regione Calabria”. È quanto ha detto il capo della Protezione civile nazionale, Fabrizio Curcio, incontrando i giornalisti al termine della riunione del Centro coordinamento soccorsi che si è svolta presso la Prefettura di Reggio Calabria per affrontare il tema dell’emergenza incendi.

Curcio, inviato dal premier Draghi in Calabria a coordinare gli interventi (leggi l’articolo), ha spiegato che durante l’incontro è stato “fatto il punto della situazione sullo stato in atto” e si è parlato delle “procedure per proseguire a gestire questa fase operativa”. “Soprattutto – ha aggiunto – si sono fatti ragionamenti più ampi anche in termini di prevenzione e rapporto col parco. Non sono temi di adesso – ha proseguito -, ma anche di prima e dopo. Si sono poste le basi per ragionare su come migliorare alcune attività di prevenzione”.