Incendio boschivo a Massarosa: i roghi sono stati segnalati anche a Bozzano, Camaiore e Viareggio. Bruciati 560 ettari e oltre 500 evacuati

Incendio boschivo a Massarosa: i roghi sono stati segnalati anche a Bozzano, Camaiore e Viareggio. A rischio le aree residenziali.

Incendio boschivo a Massarosa: i roghi hanno travolto varie aree della Versilia come Bozzano, Camaiore e Viareggio. Le fiamme hanno quasi raggiunto zone residenziali e artigianali. Le operazioni di spegnimento sono ancora in corso.

Incendio boschivo a Massarosa: i roghi sono stati segnalati anche a Bozzano, Camaiore e Viareggio. Bruciati 560 ettari e oltre 500 evacuati

Incendio boschivo a Massarosa, roghi anche a Bozzano, Camaiore e Viareggio in Versilia

È allarme incendi in Toscana. I roghi sono divampati nel pomeriggio di lunedì 18 luglio e si sono localizzati nella storica regione della Versilia. In un primo momento, le fiamme sono state avvistate in località Morina ma si sono rapidamente propagate raggiungendo il canale Burlamacca a Viareggio, in provincia di Lucca, e il confine con Massarosa.

Altri due roghi, poi, sono stati segnalati nella pineta di Levante di Viareggio e un altro a Camaiore, in zona Monte Magno.

Nella serata di lunedì 18 luglio, è scoppiato un grosso incendio boschivo anche a Bozzano, in località Lolia, situata sempre nel comune di Massarosa in provincia di Lucca.

Abitazioni minacciate dalle fiamme: l’intervento di vigili del fuoco e volontari

Sui luoghi interessati dai roghi, si sono prontamente recati i vigili del fuoco. Per domare l’incendio boschivo a Massarosa in via Bernardini, nelle vicinanze del lago di Massaciuccoli, che si è esteso fino al canale Burlamacca in via Montramito, il posto è stato raggiunto vigili del fuoco del comando di Lucca, distaccamento di Pietrasanta. Al contempo, sono intervenute sul posto alcune squadre composte da volontari dell’antincendio boschivo Croce verde di Viareggio che hanno coadiuvato l’azione dei pompieri. Inoltre, per accelerare le operazioni di spegnimento delle fiamme, si sono attivate anche squadre di volontarie di Aib. Le autorità competenti hanno potuto avvalersi anche dell’aiuto dell’elicottero antincendio messo a disposizione dalla Regione Toscana.

Le fiamme, tuttavia, si sono facilmente diffuse sospinte dal forte vento presente in Versilia che ha consentito loro di espandersi fino alla riva del canale Burlamacca. Oltre al vento, la propagazione degli incendi è stata favorita anche dalla siccità e dal suolo secco.

I cittadini che risiedono sulla riva destra del Burlamacca sono stati spettatori inermi della potenza dei roghi che hanno interessato le località toscane arrivando anche a minacciare pericolosamente l’aria residenziale e artigianale. Le operazioni di spegnimento sono ancora in corso.

Incendio boschivo a Massarosa: le fiamme hanno raggiunto tre edifici, evacuate oltre 50 persone

Le fiamme divampate in Versilia, sulle colline di Massarosa, in provincia di Lucca, hanno infine raggiunto le abitazioni dei residenti nella mattinata di martedì 19 luglio. Le fiamme hanno lambito almeno tre edifici ed è stato necessario procedere all’evacuazione di oltre 50 persone.

Sul luogo interessato dall’incendio boschivo, nella notte tra lunedì 18 e martedì 19 luglio, si è recato il sindaco di Massarosa, Simona Barsotti, insieme ai rappresentanti della Giunta per monitorare la situazione da vicino e in modo costante.

In merito al rogo che sta consumando la regione toscana della Versilia, si sono espressi i vigili del fuoco che hanno dichiarato: “Alcune famiglie che erano state evacuate stanno rientrando nelle abitazioni dove la vegetazione è stata distrutta dall’incendio e quindi sono in sicurezza, altre invece sono in corso di attuazione a causa dell’avanzamento del fronte di fuoco alimentato dal forte vento di maestrale. La bretella autostradale che collega l’autostrada A11 con quella della E80 tra Lucca e Viareggio è chiusa alla circolazione. Importante e delicato il lavoro svolto dai 4 Canadair e dai 4 elicotteri, 60 sono le unità dei vigili del fuoco a lavoro, richieste altre unità che arriveranno da fuori regione”.

Bruciati 560 ettari e oltre 500 persone evacuate

Nella notte tra martedì 19 e mercoledì 20 luglio, il rogo che ha travolto la Versilia, localizzandosi soprattutto nel comune di Massarosa, si è rinvigorito. Le fiamme ardono in Toscana da ormai 36 ore e hanno raso al suolo oltre 560 ettari di terreno. La propagazione dell’incendio continua a essere favorita dal forte vento che caratterizza l’area e che ha cambiato direzione consentendo al fuoco di raggiungere i centri abitati di Miglianello, Montignano, Pieve a Elice e insediamenti situati a fondo valle in via di Ronco, via Polla di Morto e via Acquachiara.

I centri abitati maggiormente minacciati dal rogo sono stati evacuati: le operazioni sono state condotte dai vigili del fuoco in collaborazione con i volontari della Protezione Civile, i carabinieri e gli uomini della polizia municipale. Al momento, l’incendio boschivo a Massarosa ha provocato oltre 550 sfollati.

Pubblicato il - Aggiornato il alle 15:07
Seguici su Facebook, Instagram e Telegram