Conducenti sempre più distratti: è boom di incidenti stradali. Quelli mortali tornano a salire dopo 10 anni. Allarme sicurezza soprattutto per centauri e pedoni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Aumentano gli incidenti stradali sulle nostre strada. Picco nel mese di luglio, quasi sempre di notte. I dati di Polizia e Carabinieri segnalano 972 vittime nei primi 7 mesi del 2015 (nel 2014 erano state 952).  Gli incidenti mortali sono passati dagli 879 del 2014 agli 897 dell’anno in corso. Un’inversione di tendenza rispetto agli ultimi dieci anni in cui vi era stato un netto calo. Le vittime tra i centauri sono aumentate del 78% (da 41 a 73: 32 in più). Stesso discorso per i pedoni che hanno registrato un significativo peggioramento dell’incidentalità, con 18 vittime contro le 10 di un anno fa (+80%). Tra le cause principali degli incidenti le distrazioni alla guida. Cellulari per di più con connessione ad internet non fanno altro che aumentare i potenziali rischi di chi è al volante.