Incitò a sabotare la Tav

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Erri De Luca è stato rinviato a giudizio per istigazione a delinquere. Lo scrittore è accusato di avere incitato al sabotaggio del cantiere della Torino-Lione, in Valle di Susa, in alcune interviste. Il rinvio a giudizio è stato deciso dal gup, Roberto Ruscello. Il processo si aprirà a gennaio. “La Tav va sabotata. Le cesoie sono utili perché servono a tagliare le reti”, sono le parole dello scrittore contestate dai pm torinesi Andrea Padalino e Antonio Rinaudo.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quel bivio tra il M5S e il Ponte sullo Stretto

Nei sondaggi della Ghisleri e Pagnoncelli non c’è traccia, ma in Italia non c’è partito che sta crescendo più di quello del cemento. I soldi del Recovery Plan permetteranno di aprire cantieri ovunque, e come da tradizione c’è la fila per costruire quello che capita,

Continua »
TV E MEDIA