Insulti da vomito contro la Boldrini. La presidente della Camera pubblica tutto su Facebook nella giornata contro la violenza sulle donne

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una decisione forte per celebrare la giornata contro la violenza sulle donne. La presidente della Camera, Laura Boldrini, ha pubblicato su Facebook l’elenco dei peggiori insulti ricevuti sulla propria pagina. L’iniziativa ha prodotto subito un effetto: i dirigenti del social network hanno chiesto un incontro con la numero uno dell’Aula di Montecitorio.

“Nella giornata contro la violenza sulle donne vorrei sottoporre alla vostra attenzione un fenomeno sempre più frequente e inaccettabile: l’utilizzo nei social network di volgarità, di espressioni violente e di minacce, nella quasi totalità a sfondo sessuale. Ho selezionato e vi mostro solo alcuni messaggi tra quelli insultanti ricevuti nell’ultimo mese”, aveva scritto Laura Boldrini.

“Ho deciso di farlo anche a nome di quante vivono la stessa realtà ma non si sentono di renderla pubblica e la subiscono in silenzio. Ho deciso di farlo perché troppe donne rinunciano ai social pur di non sottostare a tanta violenza. Ho deciso di farlo perché chi si esprime in modo così squallido e sconcio deve essere noto e deve assumersene la responsabilità. Leggete questi commenti e ditemi: questa si può definire libertà di espressione?”, ha aggiunto la presidente della Camera.

Ecco di seguito il post di Laura Boldrini con foto allegata degli insulti e delle minacce