Intervista di Papa Francesco al Tg5. “Per la politica questo non è il momento di rompere l’unità”. E sui vaccini: “Negazionismo suicida. Si deve fare. Io mi sono prenotato”

Papa Francesco
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“La classe dirigenziale ha il diritto di avere punti di vista diversi e di imporre la propria politica. Ma in questo tempo si deve giocare per l’unità, sempre”. E’ quanto ha detto Papa Francesco nell’intervista al Tg5 in esclusiva mondiale (qui il video integrale). “In questo tempo – ha aggiunto il Santo Padre – non c’è il diritto di allontanarsi dall’unità. La lotta politica è una cosa nobile, ma se i politici sottolineano più l’interesse personale all’interesse comune, rovinano le cose”.  Bergoglio, parlando della pandemia e in particolare dei vaccini, ha detto che c’è “un negazionismo suicida, che non so spiegare. Oggi il vaccino si deve fare”. “Credo che eticamente tutti debbano fare il vaccino – ha detto ancora il Papa -, è un’opzione etica, perché tu ti giochi la salute, la vita, ma è in gioco anche la vita di altri. Io mi sono prenotato”.