Ipocriti sul Carroccio. Calderoli e i parlamentari bergamaschi della Lega vogliono che Conte si dimetta. Ma tacciono sui disastri di Fontana

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una tesi farlocca e soprattutto senza alcuna prova è quella formulata dai parlamentari bergamaschi della Lega, capitanati da Roberto Calderoli (nella foto). “Ora tutti gli italiani sanno perché Conte tiene nascosti i documenti del Comitato tecnico scientifico. Sapeva di aver commesso un errore che è costato la vita a moltissime persone. È lui il responsabile e deve dimettersi. Lui e il suo governo hanno ignorato lo studio di chi invece aveva capito benissimo cosa stava accadendo, hanno perso giorni preziosi per contenere la diffusione del virus”, dicono i leghisti in una nota. “Cosa racconterà Conte per non aver bloccato il contagio del virus dai focolai di Alzano e Nembro?” Peccato sia la stessa domanda che si potrebbe rivolgere ad Attilio Fontana. Leghista, appunto.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA