Ironia in rete, spopola il #MichettiScappaTour. Il candidato della destra nella Capitale continua a sottrarsi al confronto. L’ultimo episodio risale a mercoledì. Per la Taverna fa come Julia Roberts in “Se scappi ti sposo”

ENRICO MICHETTI
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Lo ha fatto di nuovo. E ora su di lui si scatena l’ironia sferzante dei partiti avversari. Enrico Michetti, candidato sindaco di Roma per il centrodestra, ha abbandonato mercoledì prima del tempo l’incontro organizzato da Fit Cisl a cui hanno partecipato e parlato dal palco gli altri tre principali sfidanti per il Campidoglio: Virginia Raggi, Carlo Calenda e Roberto Gualtieri. Michetti si è presentato in sala durante l’intervento di Gualtieri, il terzo in agenda, ma dopo pochi minuti ha abbandonato l’evento.

“Devo scappare, ho un altro appuntamento alle 13”, ha spiegato l’avvocato. “Avete presente il film ‘Se scappi ti sposo’? Quello in cui Julia Roberts ogni volta che arrivava al giorno del matrimonio, al momento del fatidico sì scappava? Ecco questa sembra la strategia in campagna elettorale adottata da Michetti. Il ‘tribuno’ appena arriva a un confronto con i suoi avversari prende e se ne va!”, dichiara la senatrice M5S e vicepresidente a palazzo Madama, Paola Taverna.

Mentre il capogruppo capitolino M5S, Giuliano Pacetti, lancia l’hashtag #michettiscappatour. “E’ già la seconda volta che il ‘Meravijoso’ si sottrae ad un dibattito pubblico: stavolta però non ha fatto nemmeno in tempo a deliziarci con qualche aneddoto sulla Roma Imperiale, avendo lasciato la sala prima di prendere la parola’’, dichiara Pacetti. ‘’Mi domando come una persona che non riesce a reggere un confronto con i suoi sfidanti possa pensare di affrontare, ogni giorno, i bisogni e le necessità di una città di milioni di abitanti’’. Spiazzati gli altri candidati.

“Michetti scappa e abbandona l’evento. Io ho parlato dei tanti progetti avviati in questi anni e che porterò avanti”, dice la Raggi. Rivendica di essere sempre presente ai faccia a faccia l’ex ministro dell’Economia: “Io come vedete ci sono sempre. Penso di avere il record dei confronti a cui ho partecipato. Sono importanti, li faccio sempre, vedo che altri forse sono meno interessati”. E se Calenda e Raggi hanno dato disponibilità anche per un confronto in tv Michetti non pare (che strano!) aver mostrato uguale apertura.

“Cosa dico se incontro Raggi? Che mi sta simpatica, siamo avversari e non per questo bisogna essere sgarbati. Ultimamente poi siamo anche d’accordo sul confronto televisivo. Gli dirò ‘famo sto confronto’. Ma non so se lo faremo, pare che Michetti non sia molto per la quale. Speriamo”, dice Calenda.