Italia-Belgio. Quanti epic fail: da Conte-Rambo al capitombolo di Buffon, fino alla iella della birra Jupiler

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Si sa, quando si vince, tutto è concesso. E così dopo Italia-Belgio, i giocatori non solo si sono distinti per una grande prestazione, ma anche per festeggiamenti e epic-fail clamorosi.

Iniziamo dal gol di Emanuele Giaccherini nel primo tempo. Quando la palla va in rete, inevitabile esplode la gioia nella panchina degli Azzurri e nell’incontrollata esultanza collettiva, Antonio Conte rimedia una testata da Simone Zaza che gli provoca una ferita tra il naso e la bocca costringendolo a tamponare il sangue con un fazzoletto. Nell’intervista del dopo partita, il ct azzurro ironizza così sull’episodio: “Pur di vincere – commenta – mi sacrifico io fisicamente”.

E andiamo ora alla fine della partita. L’esultanza per il risultato dell’Italia fa un brutto scherzo anche al portierone della Nazionale, Gigi Buffon. Alla fine del match il nostro capitano per festeggiare tenta di appendersi a una traversa ma scivola rovinosamente a terra fortunatamente senza conseguenze. Più tardi in diretta tv, ai microfoni di Sky, la conduttrice, la compagna Ilaria D’Amico, ci scherza su. E alla fine i due “tubano”: “Cos’è successo? Questo cos’era?”, gli chiede. E Gigi, tra le risate degli ospiti in studio, spiega: “La sana follia che anche a 38 anni ci vuole”.

 

Ma anche col Belgio lo sfottò è stato clamoroso. Pensiamo al mito spot della birra Jupiler. Bella la foto con Nainggolan in primo piano e il napoletano Mertens sullo sfondo, con le cinque stelle del Belgio, pittati in faccia come se fossero soldati d’assalto. Anche il loro sguardo era molto temibile. Ma scesi in campo, si sono dimenticati del set fotografico. E la realtà è stata decisamente diversa.

jupiler

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA