Li ospitiamo e ci puniscono pure. Italia condannata per la detenzione di tre tunisini. Erano nel centro accoglienza di Lampedusa. Ma per la Corte di Strasburgo fu detenzione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Italia condannata per detenzione illegale di tre cittadini tunisini. La decisione della Corte europea dei Diritti dell’Uomo di Strasburgo definisce “illegale” la detenzione dei tre nel centro di accoglienza di Lampedusa e su navi ormeggiate nel porto di Palermo prima del loro rimpatrio in Tunisia. Il fatto accadde nel 2013 e ora l’Italia dovrà versare 10 mila euro per danni morali a ognuno dei tre tunisini e altri 9.300 euro di spese legali. I tre erano fuggiti dal Paese dopo le rivolte della primavera araba del 2011, ma sulla loro detenzione non avevano ricevuto spiegazioni e per questo motivo hanno fatto ricorso.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA