Italicum, sostituiti in commissione i dissidenti dem. Sono 135 gli emendamenti alla nuova legge elettorale. Ora Renzi non esclude la fiducia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Pronti a essere sostituiti in commissione Affari Costituzionali 10 componenti della minoranza Dem. Saranno “tutti sostituiti” dall’ufficio di presidenza del gruppo che dovrebbe riunirsi questa sera. Lo annuncia il bersaniano Andrea Giorgis: “Abbiamo comunicato che non intendiamo votare né i singoli articoli né il mandato al relatore. Ci è stato detto che saremo sostituiti”. Una decisione “grave”, ha commentato Stefano Fassina.  Anche se Alfredo d’Attorre fa sapere:  “Io non mollo la commissione”. Sulla legge elettorale sulla quale sono stati depositati 135 emendamenti, 11 del Pd. Anche per questo Matteo Renzi non esclude il ricorso alla fiducia.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA