La Camera bandirà un concorso per assumere 50 assistenti parlamentari under 35. Possono presentare le domande anche i deputati. Fico: “E’ legittimo ma inopportuno”

Camera Montecitorio
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La Camera bandirà un concorso pubblico per esami per 50 posti di assistente parlamentare. Il via libera alla selezione per i nuovi ‘commessi’ (verrà posto un limite massimo di 35 anni per poter essere ammessi) è stato dato dall’Ufficio di presidenza di Montecitorio dopo un lungo dibattito innescato da FdI che ha chiesto di porre ai voti, senza ottenerlo, l’istituzione di un divieto per i deputati di partecipazione al concorso.

“La riunione odierna dell’Ufficio di Presidenza per l’approvazione del bando di concorso per assistenti – afferma in una nota il presidente della Camera, Roberto Fico – è stata l’occasione per un confronto sul tema della partecipazione di deputati ai concorsi banditi dalla Camera dei deputati. A questo riguardo l’Ufficio di Presidenza, composto da deputati di tutti i gruppi politici, ha convenuto come sia del tutto inopportuna, se pur formalmente legittima, la partecipazione di deputati a tali concorsi. Auspico quindi che i colleghi che avessero eventualmente presentato domanda di partecipazione ai concorsi già banditi vi rinuncino e che non vi siano candidature di deputati per i concorsi che saranno via via deliberati”.

Il tema della possibile partecipazione di deputati in carica ai concorsi della Camera era stato sollevato nei giorni scorsi dal questore di FdI, Edmondo Cirielli, il quale aveva chiesto allo stesso presidente Fico se fosse vero che tra i circa 15 mila candidati al concorso per 30 posti da consigliere parlamentare bandito dalla Camera (le prove selettive si terranno a gennaio, la commissione esaminatrice e’ presieduta dal presidente della Camera) ci fossero anche degli onorevoli.

L’esponente di Fratelli d’Italia aveva chiesto, in particolare, l’introduzione di una norma apposita per escludere i parlamentari dai concorsi della Camera, secondo lui resa possibile dalla autodichia di Montecitorio lo consentirebbe. La prova selettiva del concorso per 30 posti da consigliere parlamentare si terrà presso la Fiera di Roma il 21, 22 e 23 gennaio 2020: la banca dati per la prova sarà pubblicata a partire dal 30 dicembre 2019.