La Capitale è antifascista. La Raggi blocca la mozione M5S per l’istituzione di un museo sul fascismo a Roma

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Arriva lo stop del sindaco di Roma, Virginia Raggi, alla mozione, a firma dei consiglieri M5S Gemma Guerrini e Andrea Coia, che prevedeva l’istituzione di un museo sul fascismo a Roma. Il museo, che secondo i due grillini avrebbe dovuto avere una funzione didattica per far conoscere il fascismo in modo esplicativo, diventato “polo di attrazione per i turisti e per le scuole”, era stato già bocciato dall’Anpi, l’Associazione dei partigiani e dall’Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti. “Roma è una città antifascista, nessun fraintendimento in merito”, il pensiero della Raggi secondo fonti del Campidoglio.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA