La crisi ci ha ammazzati

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Dalla Redazione

L’Istat conferma i dati sulla povertà in Italia diffusi la scorsa settimana dalla Caritas. Nel nostro paese una persona su 10 si trova in una situazione di povertà assoluta. Lo sostiene il rapporto “Povertà in Italia” dell’istituto nazionale di statistica. E’ il dato più alto dal 2005, quando l’Istat iniziò le rilevazioni sul fenomeno.

In Italia ci sono 10.048.000 persone che vivono in condizioni di povertà relativa, pari cioè al 16,6% della popolazione. Di questi ben 6.020.000 (quasi il 10% degli italiani) sono poveri assoluti, non riuscono cioè ad acquistare beni e servizi necessari per condurre una vita dignitosa.

Il dato che spaventa è proprio questo. Mentre, infatti, la povertà relativa, nell’ultimo biennio, è rimasta sostanzialmente stabile, quella assoluta è aumentata soprattutto al sud. Basti pensare che dal 2012 al 2013 nel Mezzigiorno sono aumentate di 725.000 untità le persone che vivono in una condizione di totale indigenza.