La grande bellezza si fa poesia. Nona edizione della maratona artistica nella Capitale. Un salotto nato per pochi che è diventato un classico

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Ai tempi di Twitter la poesia è ancora viva? Un poeta può esprimersi anche in 140 caratteri? Per Ungaretti sarebbe stato facile, ma per i poeti odierni? Un concorso per sperimentare la poesia nei 140 caratteri di Twitter è solo una delle innovazioni che hanno contribuito al successo di Ritratti di Poesia, la rassegna promossa dalla Fondazione Roma e organizzata dalla Fondazione Roma-Arte-Musei con InventaEventi, a cura di Vincenzo Mascolo. In programma giovedì a Roma presso il Tempo di Adriano (ingresso gratuito).
Due le novità assolute presentate quest’anno: una «incursione» nella street art con Mauro Pallotta, in arte Maupal e un Poetry Slam, competizione di poesia orale e performativa, tappa ufficiale del campionato nazionale in cui sono gli spettatori a decretare il vincitore.

PROGRAMMA
Come ogni anno la rassegna proporrà un ampio parterre di esponenti di spicco della poesia italiana e internazionale. A partire dalle 9.30, la manifestazione si aprirà con l’appuntamento «Caro poeta».
Daniela Attanasio, Franco Buffoni, Maria Grazia Calandrone, Elio Pecora e Luigia Sorrentino incontreranno gli studenti dei licei romani. A seguire si svolgerà la proclamazione dei vincitori della seconda edizione del concorso Ritratti di poesia.140 con la consegna del premio nazionale e del premio europeo. Sarà quindi un mezzogiorno all’insegna del colore con la street art di Maupal, l’artista romano divenuto famoso per il «super pope», il murale dedicato a Papa Francesco, che Pallotta disegnò il 28 gennaio del 2014 sul muro di una casa di via Plauto a Roma, vicino a Borgo Pio. Il famoso murale, che ha fatto il giro del mondo, raffigura il Papa nelle sembianze di Superman.

VERSO IL DECENNIO
“La manifestazione – sottolinea Emmanuele Emanuele, Presidente Fondazione Roma – nata come un piccolo salotto rappresenta un punto di riferimento, a livello nazionale e internazionale, per il genere poetico e vanta la partecipazione di poeti noti, italiani e stranieri, accanto al talento di voci esordienti. Sono orgoglioso del percorso che è stato fatto in questi nove anni”.