La mamma è sempre la mamma. Il Papa: una società senza madri è una scelta disumana. Nei momenti peggiori dimostrano la forza morale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

“Una società senza madri sarebbe una scelta disumana: le madri sanno dimostrare anche nei momenti peggiori, la tenerezza, la dedizione, la forza morale”, afferma Papa Francesco nel corso dell’udienza generale del mercoledì, “La madre, nella società e nella Chiesa, pur molto esaltata dal punto di vista simbolico, – ci sono tante poesie, tante cose belle che si dicono poeticamente della madre, – viene poco aiutata e ascoltata nella vita quotidiana e poco considerata nel suo ruolo centrale. Anzi spesso – rimarca il Papa – si approfitta della disponibilità delle madre a sacrificarsi per i figli per risparmiare sulle spese sociali”.  Il Papa ha anche citato il vescovo martire del Salvador, Oscar Arnulfo Romero, che parlava del martirio delle madri.

“La guerra uccide i loro figli, e ho pensato a quelle mamme, quando hanno ricevuto la lettera ‘le dico che suo figlio è caduto in difesa della patria’, povere donne, come soffre una madre”. Lo ha detto il Papa. “Le madri – ha detto subito prima – sono l’antidoto più forte al dilagare dell’individualismo egoistico: individuo vuole dire che non si può dividere, le madri invece si dividono, a partire da quanto ospitano un figlio”.