La sentenza Dell’Utri può aspettare

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

 

Rinvio per Dell’Utri, come previsto.
La Cassazione ha accolto la richiesta di rinvio del processo all’ex senato di Forza Italia,  condannato in appello a sette anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. La nuova udienza è stata fissata per il 9 maggio. «Preso atto dei certificati medici pervenuti il 10 e il 12 aprile e l’ulteriore certificato medico dell’avv. Krogh che attestano l’impedimento dei difensori di Marcello Dell’Utri a comparire e, dopo aver sentito il parere della Procura e della parte civile che non si sono opposti al rinvio, seppure con delle precisazioni, il collegio fissa la nuova udienza per il 9 maggio alle ore 14».

Così il presidente della prima sezione penale, Cristina Siotto, ha spiegato la decisione.

La Cassazione ha accolto la richiesta di rinvio del processo a Marcello Dell’Utri, condannato in appello a sette anni di reclusione per concorso esterno in associazione mafiosa. La nuova udienza è stata fissata per il 9 maggio. «Preso atto dei certificati medici pervenuti il 10 e il 12 aprile e l’ulteriore certificato medico dell’avv. Krogh che attestano l’impedimento dei difensori di Marcello Dell’Utri a comparire e, dopo aver sentito il parere della Procura e della parte civile che non si sono opposti al rinvio, seppure con delle precisazioni, il collegio fissa la nuova udienza per il 9 maggio alle ore 14». Così il presidente della prima sezione penale, Cristina Siotto, ha spiegato la decisione.