La terra trema a Catanzaro, paura e fuga dalle aule

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

È stata avvertita a Catanzaro una forte e prolungata scossa di terremoto. Il sisma, registrato alle 12.24 di oggi , ha avuto magnitudo 5.1 ed una profondità di 68 chilometri. I comuni più vicini all’epicentro sono stati indicati in Isola Capo Rizzuto, Crotone, Cutro e Botricello, in un’area compresa tra le province di Crotone e Catanzaro.

La scossa è stata avvertita in tutta la Calabria. Momenti di panico si sono vissuti nelle scuole a Catanzaro e Vibo Valentia dove gli studenti hanno abbandonato le aule e si sono riversati in strada.

Numerose le chiamate sono giunte al 115 dei vigili del fuoco di Crotone. Al momento, secondo quanto riferito dagli stessi vigili, si è trattato di richieste di informazioni e non sono giunte segnalazioni di danni. Anche ai carabinieri del Comando provinciale di Crotone, al momento, non risultano danni.

Non si hanno notizie di danni dopo la scossa di terremoto registrata in mare al largo della costa tra le province di Crotone e Catanzaro. Lo ha confermato all’ANSA il direttore regionale dei Vigili del fuoco De Angelis. Non vengono segnalati problemi anche da parte della Protezione Civile regionale.

Il terremoto ha avuto epicentro nel Mar Jonio, a ridosso della costa calabrese, con coordinate 38.7927 di latitudine nord e 17.2603 di longitudine Est. Sul sito dell’Ingv, la magnitudo del sisma è stata indicata in 5.0 Richter. La profondità è stata denitivamente calcolata in 65.7 chilometri.