L’Alitalia non lascia a terra i lavoratori

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Nel corso della notte Alitalia e sindacati hanno raggiunto un accordo sulla gestione dei 1.900 esuberi previsti dal piano industriale. L’intesa prevede cassa integrazione a rotazione e contratti di solidarieta’. L’accordo, di durata biennale, per quanto riguarda i contratti di solidarieta’ del personale navigante, verra’ applicato a 4.946 addetti, in pratica tutti i piloti e assistenti di volo.
Le due categorie professionali avranno cinque giorni di solidarieta’ al mese pari al 25% della ‘prestazione mensile’. Soddisfatti i sindacati. La Fit-Cisl esprime soddisfazione per il risultato raggiunto, da cui si evince che ancora una volta lo spirito di responsabilita’ di tutti ha prevalso”. Questo il commento del segretario nazionale della Fit-Cisl, Emiliano Fiorentino, all’accordo raggiunto questa notte con Alitalia. “Un passo importante e’ stato fatto da sindacati congiuntamente all’azienda – commenta Fiorentino – ora si attende l’arrivo del partner per il rilancio dell’Alitalia”.