Landini: “Subito l’aumento dei salari e la riforma fiscale”

Il segretario della Cgil, Maurizio Landini: "Al Governo si stanno rendendo conto che la situazione è esplosiva".

“Abbiamo bisogno di affrontare la situazione dell’aumento dei prezzi, le persone non ce la fanno ad arrivare a fine mese. Servono riforme strutturali con aumento dei salari ed una vera e propria riforma fiscale”. È quanto ha detto a Mezz’ora in più il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini.

IL DOMANI SI CAMBIA OGGI ASSEMBLEA NAZIONALE DI CGIL CON MAURIZIO LANDINI

Il segretario della Cgil, Maurizio Landini: “Al Governo si stanno rendendo conto che la situazione è esplosiva”

“Anche al Governo – ha aggiunto il segretario della Cgil – si stanno rendendo conto che la situazione è esplosiva, manca una mensilità piena ai lavoratori. Una strada da percorre è rinnovare i contratti nazionali con aumenti salariali collegati all’inflazione effettiva. In seguito si dovrebbe agire sul fisco, magari con un contributo di solidarietà”.

“Il 2 maggio abbiamo avuto un incontro con il presidente del Consiglio – ha detto ancora Landini -, poi non ci sono state altre convocazioni. Stiamo andando verso una situazione drammatica, questo è il momento di agire”.

“Si può tranquillamente aumentare la tassazione delle rendite finanziarie – propone Landini -, adesso si possono fare delle manovre. Partiti e parlamento devono tornare ad essere in sintonia con le esigenze della gente, altrimenti rischiano. Anche le persone più ricche avvertono che le disuguaglianze potrebbero mettere in discussione il sistema”.

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram