Un’altra strage in Abruzzo. A Campo Felice precipita un elicottero del 118, morte le sei persone a bordo: avevano soccorso uno sciatore

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Un elicottero del 118 è precipitato a Campo Felice, in provincia dell’Aquila, provocando la morte delle sei persone a bordo. Le speranze di trovare qualche superstite si sono infrante all’arrivo dei soccorritori, che hanno individuato i rottami in fondo a un canalone. L’impatto è avvenuto a circa un chilometro dalle piste da sci di Campo Felice. Le cause sono al momento ignote, ma è probabile che l’incidente sia stato favorito dalla nebbia.

Il velivolo, un Aw 139, era entrato in azione per soccorrere una persona rimasta ferita su una pista da sci. Soccorso che era riuscito visto che anche lo sciatore era a bordo del velivolo al momento dell’incidente. E ha perso la vita anche lui. Si tratta del romano Ettore Palanca, 50 anni, maitre dell’Hotel Cavaliere Hilton di Roma.

L’allarme è stato lanciato quando volava in località Casamaina, nel Comune di Lucoli. Il mezzo del 118 non aveva nulla a che fare con gli interventi in corso all’hotel Rigopiano. Immediate sono scattate le ricerche, rese difficile però dalla nebbia addensata in zona.

“Ci vorrà tempo a capire la dinamica dell’incidente ma possiamo ipotizzare che lo schianto sia avvenuto a causa della nebbia perché questo è un itinerario conosciuto”, ha spiegato Mauro Cordeschi, direttore degli impianti di Campo Imperatore

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA