Latina, organi in mare trovati da bambini di una colonia: accertamenti in corso

Latina, organi in mare ritrovati a distanza di 24 ore. Sul caso è stato aperta un'indagine per capire la provenienza dei resti.

Latina, organi in mare: macabra ed incredibile scoperta nelle acque romane a distanza di 24 ore. Sui resti ritrovati, sono in corso le indagini degli inquirenti e del medico legale per capire l’origine.

Latina, organi in mare trovati da bambini di una colonia: accertamenti in corso

Latina, organi in mare trovati

Incredibile ritrovamenti in mare a Latina: il 21 giugno è venuto a galla un fegato e il 22 giugno un rene. Le scoperte macabre sono avvenute nella zona di Foce Verde. Il primo allarme di martedì è arrivato da un bagnante che immediatamente ha avvisato la Capitaneria di Porto. Subito sul posto i militari della Guardia Costiera del presidio estivo di Rio Martino hanno provveduto a recuperare l’organo avvisando la Procura.

Poi, nella mattinata di mercoledì 22 giugno ecco un secondo organo rinvenuto, riferisce il Messaggero, da alcuni bambini di una colonia. Anche questa volta sono stati allertati quella della Capitaneria che hanno consegnato il secondo organo ai militari.

Accertamenti in corso

La Procura di Latina secondo quanto riporta La Repubblica, ha iniziato subito le indagini e affidato gli organi a un medico legale che avrà il compito di verificare se appartengano a esseri umani. Gli inquirenti temono possa appartenere a un essere umano, è stato affidato a un medico legale, che dovrà stabilire origine del fegato e data presunta della morte. Tuttavia, non si esclude possano essere di origine animale e come possano essere finiti in mare.

In realtà, nella zone di Foce Verde anche nel gennaio 2021 le mareggiate invernali depositarono sull’arenile uno scheletro umano in avanzato stato di decomposizione. Non si arrivò ad un identikit certo ma solo all’ipotesi che potesse appartenere a un 62enne romeno senza fissa dimora dato per scomparso.

Leggi anche: Caro benzina: aumentano i prezzi ma gli sconti sono in arrivo

Seguici su Facebook, Instagram e Telegram