Lavagna cancellata. Il Consiglio dei ministri scioglie il Comune in Provincia di Genova per infiltrazioni mafiose

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Una notizia che, per quanto incredibile, era nell’aria. Il Comune di Lavagna, in Provincia di Genova, è stato sciolto per infiltrazioni mafiose. A norma dell’articolo 143 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 267, su proposta del Ministro dell’interno Marco Minniti, il Consiglio dei ministri – recita una nota ufficiale – ha deliberato lo scioglimento per infiltrazioni da parte della criminalità organizzata del Consiglio comunale di Lavagna (Genova).

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Adesso basta errori sul virus

Cantano vittoria come se avessero ottenuto chissà cosa, ma l’Italia che comincia a riaprire dal 26 aprile non è un successo delle destre. Con le solite balle a uso elettorale, Salvini & company da ieri stanno ingolfando i social per intestarsi il ritorno alla normalità

Continua »
TV E MEDIA