Lavoratori a tutela zero. Per Co.co.co. e contratti a progetto salta pure l’indennità di disoccupazione

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Già vessati da contratti a dir poco assurdi, ora tutti coloro i quali hanno contratti a progetto non potranno contare nemmeno più sulla disoccupazione. L’Inps ha fatto sapere che non è più possibile per i collaboratori ricevere l’indennità di disoccupazione Dis-Coll. Tale disoccupazione era stata istituita nel 2015 con la riforma del Jobs Act relativa agli ammortizzatori sociali. Sempre la stessa disoccupazione era stata rifinanziata nel corso del 2016 attraverso la legge di stabilità. Nessuna proroga, però, come ha annunciato oggi l’Inps.

La norma si riferisce a tutti quei lavoratori iscritti alla gestione separata dell’ente previdenziale. “Nessuna indennità quindi – avverte l’istituto di previdenza – sarà erogabile a fronte delle cessazioni involontarie di contratti di collaborazione coordinata e continuativa anche a progetto intervenuti dall’inizio del 2017”. I lavoratori interessati dal provvedimento sono circa 300 mila tra co.co.co e co.co.pro. Non avranno alcun paracadute sia in caso di perdita di lavoro o di semplice scadenza del contratto. Così che i lavoratori saranno, per dirla alla Tonino Di Pietro, “Cornuti e mazziati”.