La giravolta della Repetti. Dopo l’addio a Berlusconi, svolta a sinistra. Già pronta ad approdare alla corte di Matteo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

La giravolta è di quelle sensazionali. Stiamo parlando della coppia Bondi-Repetti che dopo l’addio a Silvio Berlusconi, potrebbero presto passare alla corte di Renzi. Visto che Manuela Repetti ha spiegato che la sfida non è costruire un nuovo centrodestra ma proporre un progetto politico nuovo con la sinistra rappresentata ora da Renzi. “La mia opinione è che oggi il problema non sia quello di costruire un’alternativa di centrodestra al governo Renzi, un centrodestra tutto da ricostruire e da rifondare nei contenuti”, si legge nella nota della senatrice, “per le forze liberali e riformiste la sfida è di proporre un progetto politico nuovo, per oggi e per il futuro, cioè l’alleanza tra un’area oggi ancora dispersa di centro e la realtà di una sinistra per la prima volta davvero moderna”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA