Opposizioni al Quirinale. Metodo Renzi nel mirino. Mattarella riceve Forza Italia e Sel. E a sorpresa anche Grillo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Opposizioni al Colle da Sergio Mattarella.  Oggi è stato il turno delle delegazioni di Forza Italia e Sel. Nei prossimi giorni sarà la volta della Lega Nord. E a sorpresa anche dei Cinque Stelle. Perché Beppe Grillo ha pubblicato sul suo blog la lettera di invito del Capo dello Stato. Alla quale ha risposto su Twitter: “Ci vediamo al Quirinale”. Da fissare ancora la data che potrebbe essere giovedì.

A rappresentare Forza Italia non c’era Silvio Berlusconi ma Renato Brunetta che ha consegnato al Capo dello Stato un appello in 25 punti in difesa della Costituzione.  Mezzora di colloquio. Alla fine del quale Brunetta ha detto: “Mattarella ha auspicato che il dialogo tra maggioranza e opposizioni sulle riforme possa riprendere. Conoscendolo, userà tutti gli strumenti previsti dalla costituzione per ripristinare un clima di collaborazione. Matteo Renzi stia molto attento con le sue sparate tendenti a dividere o a comprare gli avversari. Non ci comprerà nè ci dividerà”. Sulla stessa lunghezza Nichi Vendola: “Abbiamo espresso al Capo dello Stato il nostro allarme per il Parlamento umiliato, sottolineando che non si governa l’Italia a colpi di mano”. Avanti i prossimi.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

Quell’asse Draghi-Renzi sui Servizi

A volte guarda che strane le coincidenze! Il direttore del Dis (il coordinamento dei Servizi segreti) Gennaro Vecchione informa il Copasir, cioè il Parlamento, che lo 007 Marco Mancini ha incontrato Matteo Renzi nell’autogrill di Fiano Romano senza informare i superiori, e 48 ore dopo

Continua »
TV E MEDIA