Le prime pagine del 17 aprile

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Le prime pagine del 17 aprile:

La Notizia. In apertura: “Lo Stato taglia, ecco perché curarsi diventa un lusso”. Editoriale di Gaetano Pedullà: “Partiti osceni nella corsa per Bruxelles”. Al centro, in un box: “Grandi manovre a Terna e Ferrovie. Non si ferma la roulette delle nomine”. In alto, con foto: “Canone a rischio, panico alla Rai”, “Festival di Cannes, Marcello torna in scena” e “Ventura all’assalto dell’isola di Canale 5”. In basso: “Europee, la carica dei rottamati”, e in due box: “Il voto di scambio ora è legge. Ma il Senato diventa un ring”. e “Polizza coi soldi del partito, Gasparri a giudizio”.

Il Corriere della Sera. In apertura “Mini redditi, bouns di 40 euro – Pareggio di bilancio rinviato. Il caso della lettera Ue”. Editoriale di Michele Ainis: “Un labirinto inestricabile”. In alto con foto: “In mano ai filorussi l’Est dell’Ucraina. E la Nato si mobilita”. Taglio centrale:“Tangenti, licenziato da Saipem viene reintegrato dal tribunale”. In basso: “Cognomi simili, il rebus dei gemelli”.

La Repubblica. Apertura: “Irpef, ecco il bonus: tagli agli stipendi di toghe e docenti”. A destra: “Perché mezzo mondo tifa Putin sull’Ucraina”. Al centro, con foto: “Il prefetto di Roma: ora basta, sono i poliziotti le vere vittime”. Nel taglio basso: “Il codice riconosce i diritti degli animali, l’ultima rivoluzione Francese’” e “Phil Ivey, il campione di poker che leggeva i dorsi delle carte”.

La Stampa. In apertura: “Bonus, cambiano le regole – Niente detrazioni Irpef, taglio agli oneri sociali per aiutare i redditi più bassi”. Il commento di Giovanni Orsina: “La destra e i capponi di Renzi”. In alto: “Alfano: immigrazione, se l’Europa non si muove fa il gioco della Le Pen” e “Sicilia, profughi allo sbando: ‘scappiamo anche da qui’. Al centro, con foto: “Nave a picco in Corea, 300 studenti dispersi”. Taglio basso: “Parcheggiatori abusivi, a Torino la faida mortale”, “Bengalese ucciso con un pugno al volto da un passante” e “Bimbi, ecco quello che va fatto a 12 anni”.

Il Fatto Quotidiano. In apertura: “Roma trema per le microspie nel ristorante dei potenti”. Editoriale di Marco Travaglio: “Il palo”. In un box: “Dell’Utri, che Pasqua: esce di galera e spera nella lingua araba”. Nel taglio centrale. “Gubitosi: ‘Tagliare 170 milioni alla Rai significa ucciderla’” e “Voto di scambio, reato dimezzato e pene abbassate”. Nel taglio basso: “Ora Papa Francesco riabilita Don Milani e il suo libro proibito”.

Il Sole 24 Ore. In apertura: “Coperture Irpef, spunta il taglio delle detraioni”. Editoriale di Alberto Quadrio Curzio: “Così l’Italia può giocare la partita della crescita”. Nel taglio centrale: “Telecom, i fondi battono Telco”. In alto a destra: “Borse in rally sul Pil cinese, Piazza Affari chiude a +3,4%”.

Il Messaggero. In apertura: “Bilancio caos, allarme Roma”. Il commento di Oscar Giannino: “Il Campidoglio e l’occasione mancata per risanare”. Al centro con foto: “Ucraina, blindati filorussi a est. Allarme Nato, difese rafforzate”. Taglio centrale: “Statali, stipendi nel mirino, stangata sopra i 60mila euro”. In basso, a sinistra: “Insulti su Facebook, è diffamazione anche senza nomi”.

Il Tempo. Apertura: “Ecco chi protegge gli sfasciavetrine”. Editoriale di Gian Marco Chiocci: “Caro Bubbico scenda in piazza”. Al centro con foto: “Grand Hotel Rom, una baracca a 5 stelle – Seimila euro al giorno per 320 nomadi”. In alto: “Tutti i candidati alle elezioni europee” e “Silvio “irricevibile” per l’Ue, non può scendere in campo”. In basso: “IL segreto di Ostia antica, era il doppio di Pompei” e “Microspie al ristorante, trema la procura”.