Le prime pagine del 17 giugno

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Le prime pagine del 17 giugno.

La Notizia. In apertura: “Ecco che fine fanno le nostre donazioni – Da Greenpeace che gioca in borsa a Emergency che chiede i testamenti”. Al centro: “Il disastro degli alloggi popolari: da Roma a Milano lo spreco è di casa”. L’editoriale: “Dalle Larghe alle Maxi intese solo per votare”. In alto: “La scienza mette le manette al presunto killer di Yara”, “Prima ci fa sesso poi uccide la moglie con i figli” e “Schumacher esce dal coma e riaccende il motore”.

Il Corriere della Sera. In apertura: “’Uccise Yara, tradito dal Dna’”. In alto a destra: “Schumacher apre gli occhi (nessuno si era arreso)”. L’editoriale di Gian Arturo Ferrari: “Il passaggio della maturità”. Al centro con foto: “La famiglia sterminata ‘perché era una gabbia'”, e a fianco: “I paletti del Quirinale sulle riforme”. In basso; “Lo sciopero dei 347 avvocati d’oro”.

La Repubblica. L’apertura: “’E’ lui l’assassino di Yara”. A sinistra, in alto: “Grillo a Renzi: sulle riforme faccio sul serio”. Taglio centrale a sinistra: “MAssacra moglie e figli, poi va a vedere l’Italia”. In basso: “‘Schumacher fuori dal coma, la riabilitazione in una clinica'”.

La Stampa. In apertura: “Yara, incastrato dal Dna”. In alto: “Renzi nel Nord-Est: ‘Chiedo aiuto a voi imprenditori’”. Il commento di MassimoGramellini: “L’orrore di certe famigliole”. Taglio centrale in basso: “‘Volevo separarmi, li ho uccisi'”. Nel taglio basso lo sport: “Uragano tedesco su Ronaldo” e “Schumacher esce dal coma”.

Il Fatto Quotidiano. In apertura: “Mose, dimissioni Pd nella giunta della Camera”. Al centro: “Renzi incontra Berlusconi e snobba M5S”. L’editoriale di Travaglio: “Un pesce di nome Zanda”. A sinistra, in un box: “‘Si, li ho uccisi io e adesso datemi l’ergastolo'” e “‘E’ lui Ignoto 1, il killer di Yara’: incastrato dal Dna”.

Il Sole 24 Ore. In apertura: “Il modello 730 a domicilio a 35 milioni di contribuenti”. Editoriale di Quadrio Curzio: “Il paradigma un po’ tedesco delle riforme dell’Italia”. Al centro: “Investimenti, sgravi per 1,2 miliardi”. E sotto: “Gas russo e petrolio iracheno, doppio ricatto”.

Il Messaggero. In apertura: “’Preso l’assassino di Yara’”. L’analisi di Paolo Giraldi: “La scienza dà un volto all’Ignoto”. Al centro: “Magistrati in pensione anticipata, ricambio ai vertici di molti uffici”. A destra, in un box: “‘Amo un’altra, volevo essere libero’. Confessa il massacro di moglie e figli”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

I burocrati uccidono più del virus

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima Camilla Canepa è morta per il vaccino Astrazeneca o per altro, ma in ogni caso questa tragedia ha fatto emergere tutte le falle della campagna vaccinale: il Cts, l’Aifa, Figliuolo e le Regioni. Ora non

Continua »
TV E MEDIA