Le prime pagine del 7 maggio

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Le prime pagine del 7 maggio

La Notizia. In apertura: “La Boschi non è traspaRenzi – Spese e consulenze non sono online. Il ministro che cambia il Senato buca la riforma della Pubblica amministrazione”. L’editoriale di Gaetano pedullà: “Il sindacato, i nuovi conservatori”. Al centro in un box “Accordo su Palazzo Madama, passa il testo sui senatori eletti”. In alto con foto “Prima ci trattano, poi lo puniscono”, “I dipendenti all’assalto del Campidoglio” e “Gubitosi rischiatutto e quota Raiway”. In basso: “L’ultimo fortino della Camusso”, e in due box: “Altra giravolta di Silvio, ora rivuole le larghe intese” e “I napoletani danno il Daspo al padano Salvini”.

Il Corriere della Sera. Apertura : “Senato, tensione sulla riforma”. Il fondo di Dario di Vico: “La ribellione della Camusso”. Nel taglio alto a destra: “La scuola che ha paura di farsi valutare”. Al centro con foto: “’Così De Santis ha sparato’”. A fianco “’Oggi nasce la Fiat globale: 7 milioni di auto in 4 anni’”. In taglio basso: “Un filmato svela la violenza dei writer”.

La Repubblica. In apertura: “Senato, primo sì ma Renzi deve minacciare la crisi”. Il retroscena di Francesco Bei e Giovanna Casadio: “L’ultimatum di Matteo: ‘non concedo più nulla’”. Di spalla: “Lo strano pudore dei nudisti tedeschi”. Al centro con foto: “L’ultrà allo stadio disse ad Hamsik: ‘Se ci menti ti verremo a cercare’”.

La Stampa. In apertura: “Fca, piano da 55 miliardi – Marchionne: 7 milioni di auto entro il 2018. Otto modelli per rilanciare l’Alfa”. Il commento dell’inviata a Detroit Francesca Manacorda: “Nella partita globale vince anche l’Italia”. In alto a sinistra: “Duello Camusso-Renzi: ‘Sei antidemocratico’ ‘C’è una musica nuova’”. Al centro, con foto: “Nella curva degli ultrà: romanisti la pagherete”. Nel taglio basso, il Buongiorno di Massimo Gramellini: “Monica la venditrice”.

Il Fatto Quotidiano. In apertura: “Renzi e il Senato, il governo va sotto – Renzi e Cgil, volano gli insulti”. Di spalla di Marco Travaglio: “Lo Stato Carogna”. Al centro, in un box: “Fiat-Chrysler: si riparte dagli Usa con miliardi (di promesse)”, e a fianco, con foto, il problema ultrà: “Tolleranza zero”. Sotto: “Spari allo stadio, lite sulla prova scientifica. Genny, Alfano scappa” Nel taglio basso: “Il Vaticano ora ammette: ‘sospesi 884 preti pedofili’”.

Il Sole 24 Ore. In apertura: “BTp, tassi ai minimi storici”. Editoriale di Carlo Bastasin: “Il mercato non perdona il maxidebito”. A destra: “L’appello di Squinzi: votare per l’Europa, no agli eurodemolitori”. Nel taglio centrale: “Fiat, 5 miliardi per il rilancio Alfa”, e sotto: “Gli ambasciatori e la spending review”.

Il Messaggero. In apertura: “Ultrà, hanno sparato in due”. Editoriale di Piero Mei: “Chi paga il conto della paura”. Al centro, con foto: “Merkel prima e dopo la dieta: è già dimagrita di dieci chili”. Taglio centrale, a destra: “Riforme, passa il testo Renzi, ma con i voti di Forza Italia”. Al centro, in un box: “Fiat, ecco il piano di Marchionne: 55 miliardi di investimenti in 5 anni”. In basso: “Alitalia-Etihad, trattativa riaperta ma l’ultima parola spetta all’emiro”.

Il Tempo. In apertura, le parole di Speziale: “’Io, l’ispettore morto e Genny ‘a Carogna’”. A sinistra, l’intervento di Cristiano, fratello di Gabriele Sandri: “La colpa non è solo dei tifosi”. A fianco, l’appello di Gabriele, figlio di Vincenzo Paparelli: “E’ tempo di dire ‘basta!’. In alto: “Non c’è pace per i nostri marò: l’India li rivuole in carcere”. Nel taglio basso, parla l’erede Savoia: “Tornino in Italia i nostri morti e la monarchia”.