Le tribù aborigene delle Highlands di Papua Nuova Guinea celebrano la pace al Sing Sing Festival

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Papua Nuova Guinea. Dal 1961 le tribù si riuniscono sul Monte Hagen una volta all’anno verso la fine di agosto per le celebrazioni del “Sing Sing Festival”. Il fotografo Giordano Cipriani si trovava in quei luoghi e ha avuto occasione di catturare gli istanti di un evento molto particolare per le popolazioni delle Highlands, che si incontrano pacificamente e celebrano la fine dell’odio reciproco radicato da tempo e la chiusura delle ostilità. Il Sing Sing è una sfida simbolica, fatta di danze e rituali tradizionali che offrono alle tribù la possibilità di mostrare la propria abilità e di affermare la supremazia sugli altri aborigeni. Le competizioni prevedono una serie di sfilate durante le quali si valutano bellezza, grazia, forza, e ancora l’attitudine al canto e ad eseguire le danze tradizionali. Il festival ha il merito di aver riunito dopo molti anni le diverse tribù, e di aver contribuito a far germogliare uno spirito di cordialità e di reciproco rispetto. Oltre a essere una diretta espressione della cultura popolare della Nuova Guinea, il Sing Sing è fonte di orgoglio per gli aborigeni, rimasti gli ultimi testimoni della storia dell’isola.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La Giustizia che fa paura alla Lega

Chi avesse ancora dubbi su uno dei motivi per cui il Governo Conte è stato fermato proprio il giorno prima che l’allora ministro Bonafede facesse il punto sulla riforma della Giustizia, senta bene le parole dette ieri da Salvini: “Questo Parlamento con Pd e 5

Continua »
TV E MEDIA