L’incertezza sul voto piega Milano: -1%

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Chiusura con il  segno meno a Piazza Affari, che registra la peggiore performance in Europa e ignora l’avvio di giornata positivo per Wall Street. A pesare e’ ancora l’incertezza sulle elezioni europee, con i mercati preoccupati che l’esito possa influenzare negativamente la stabilità politica italiana. Così  il Ftse Mib archivia la giornata con un calo dell’1,09% e il Ftse All Share dell’1,02%, comunque sopra i minimi, afronte di moderati rialzi nel resto d’Europa. A risentire del rischio instabilita è’ innanzitutto lo spread tra Btp e Bund che anche oggi è in rialzo a 188 punti base e influisce negativamente sul settore bancario milanese, tutto in negativo. Tra i titoli maggiormente penalizzati, Finmeccanica lascia sul terreno il 3,48% mentre si allontana l’ipotesi di una divisione del gruppo tra i settori civile e difesa. Giù UnipolSai (-3,8%) nel giorno in cui l’a.d. Carlo Cimbri e’ stato accusato di aggiotaggio in un’inchiesta che ha al centro i concambi della fusione a quattro. Gli acquisti invece hanno premiato Mediaset (+2,63%) mentre si parla dello spin-off di Premium.