L’Inps tranquillizza i pensionati

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

dalla Redazione

Il Governo ci ripensa pure sul pagamento delle pensioni al 10 del mese. L’esecutivo, secondo quanto riferito da fonti sindacali, cambierà la norma contenuta nel ddl Stabilità e solo chi ha il doppio assegno da Inps e Inpdap (circa 800mila persone) la riceverà il 10 del mese. Per gli altri le cose resteranno come sono oggi. “La devono ritirare e basta”, così commenta su Twitter lo Spi, il sindacato dei pensionati della Cgil. “Ci siamo ribellati a un’ingiustizia”, ha affermato Carla Cantone, segretario dello Spi-Cgil, “se non avessimo fatto sentire la nostra voce non l’avrebbero cambiata. E’ un risultato parziale, non saremo del tutto soddisfatti fino a che non torneranno indietro anche sull’unificazione al 10 del mese per gli 800.000 pensionati che ricevono il doppio assegno Inps-Inpdap. Perché l’unificano al ribasso?”. I sindacati hanno chiesto un incontro al Governo mentre a breve è prevista una riunione con i vertici Inps. E su Repubblica, l’ex ministro Elsa Fornero, aveva commentato la proposta del Governo (poi modificata a quanto pare) “Se si pensa di posticipare la data con l’obiettivo di realizzare un risparmio, direi che ci troviamo davanti ad un’operazione di piccolo cabotaggio”.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La stampa e la sindaca deficiente

Le confidenze di Urbano Cairo ad alcuni tifosi del suo Torino hanno svelato cosa pensa questo editore (Corriere della Sera, La7 e altro ancora) della sindaca M5S Chiara Appendino, definita con fallo da Var, espulsione e retrocessione “deficiente”. Ma non c’è bisogno di videocamere nascoste o

Continua »
TV E MEDIA