Liquidi tossici in pieno centro. Sequestrato un tratto del Lungotevere vicinissimo a Piazza del Popolo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Non bastava lo smog dovuto al traffico. A causa del forte inquinamento acustico e della presenza di liquidi tossici è stato sequestrato un tratto del Lungotevere a Roma. A pochi passi da Piazza del Popolo, sul Lungotevere Arnaldo da Brescia, è stata riscontrata la presenza di percolato, liquido legato allo smaltimento di rifiuti. La decisione del sequestro è stata presa dal gip del Tribunale di Roma. Nella zona ( a pochi metri dal ponte Regina Margherita nella direzione del palazzo della Marina ) finita nel mirino per anni ci sono stati i compattatori dell’Ama destinati a raccogliere la spazzatura. Il traffico resta aperto anche se parte del passaggio pedonale è stato bloccato. I compattatori, secondo la denuncia, disturbavano la quiete e la tranquillità dei residenti soprattutto durante la notte. Dai compattori sarebbe fuoriuscita una grossa quantità di liquido irrespirabile che avrebbe imbrattato e contaminato l’area. Oltre alla puzza, anche un danno d’immagine per la città in una zona centralissima a portata di turista.

L'editoriale
di Gaetano Pedullà

La politica che ama il Medioevo

Va bene che la destra è conservatrice e quella italiana addirittura preistorica, ma quando ieri le cronache parlamentari narravano della Meloni che ha scritto a Salvini per accordarsi sui candidati alle amministrative non poteva che scapparci da ridere. Ma come: stanno sempre col telefonino in

Continua »
TV E MEDIA