Lodo Mondadori, bruscolini alla Cir di De Benedetti. La Fininvest dovrà versare 246mila euro. Esulta Marina Berlusconi. La richiesta era di 32 milioni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram

Bruscolini per la Cir di Carlo De Benedetti. Solo 246mila euro i danni  riconosciuti nel primo grado della causa civile bis del Lodo Mondadori e che Fininvest dovrà versare. Erano stati richiesti 32 milioni di euro per la vicenda dell’acquisizione della Mondadori da parte della Fininvest di Silvio Berlusconi. Il procedimento era stato avviato a dicembre del 2013 in seguito al deposito di un nuovo atto di citazione con cui i legali della Cir avevano chiesto al gruppo di Berlusconi la liquidazione dei danni non patrimoniali dopo che la Cassazione aveva condannato definitivamente l’azienda presieduta da Marina Berlusconi a versare 494 milioni al gruppo De Benedetti: erano i danni patrimoniali subiti da Cir per lo “scippo” della Mondadori dopo la corruzione del giudice Vittorio Metta da parte di Cesare Previti, entrambi condannati in via definitiva nel processo penale. Per quantificare i danni non patrimoniali, invece, la suprema Corte aveva demandato ad un altro giudice. Marina Berlusconi ha espresso soddisfazione per la decisione dei giudici: “Anche all’ingiustizia c’è un limite”. Delusione dall’altro fronte.